Truffe su Google, riconoscerle ed evitarle: Come ottimizzare il tuo Profilo dell’attività su Google (ex Google My Business) a costo Zero!

Sempre più spesso mi capita di parlare con imprenditori che vengono contattati da persone che si presentano come “Google” e fanno del vero e proprio “terrorismo digitale“.

Di solito esordiscono dicendo:

“Ma lo sa che lei non è presente in Google”

oppure

“La sua azienda non compare nelle categorie merceologiche di Google”

o ancora

“Con 300 € all’anno potrà comparire in prima posizione su Google”

 

….GRAN BALLA!

Queste pseudo agenzie Web cercano di sfruttare l’ignoranza digitale delle persone, cercando di appioppare dei servizi di gestione ed ottimizzazione il Profilo dell’attività su Google (ex Google My Business) a pagamento.

Il Profilo dell’attività su Google (ex Google My Business) è uno strumento gratuito di Google che aiuta gli imprenditori a gestire la propria presenza online sul motore di ricerca, dandoti la possibilità di inserire informazioni utili ai tuoi potenziali clienti.
Ti consiglio di usare questa guida per assicurarti che il tuo Profilo dell’attività su Google (ex Google My Business) sia corretto, che ogni parte sia ottimizzata e che tu stia utilizzando tutte le più recenti funzionalità di Google My Business (GMB).
La creazione di una scheda GMB è il primo passo per il successo della ricerca locale.
Di recente ho partecipato ad un Webinar che ho deciso di pubblicare sul mio canale Youtube ed in cui parlo con altri miei colleghi di Truffe su Google, come riconoscerle ed evitarle.
Con questo webinar,  insieme a Gianluca, Massimo e Elisabetta faremo luce sulla questione e daremo dei consigli per evitare di essere raggirato. All’evento ha partecipato anche Paolo, un professionista che di recente è caduto nella trappola di una delle tante pseudo-agenzie.

 

Il Profilo dell’attività su Google (ex Google My Business)offre grandi possibilità per le aziende che cercano una migliore visibilità locale.

La ricerca locale di Google, sempre più utilizzata, necessità di avere una corrispondenza sempre più accurata delle schede GMB delle attività come la tua.

Visto che la netta maggioranza delle ricerche organiche provengono da Google (circa il 90% per la quota di mercato dei motori di ricerca in Italia), è molto importante che tu prenda in considerazione di dedicare almeno una mezz’ora a settimana nell’ottimizzazione della scheda GMB della tua azienda!

Ti voglio fare un esempio su una ricerca che ho appena fatto da telefono.

Ho chiesto a Google con il controllo vocale (OK Google):  “pizza vicino a me”

Se cerchi una pizzeria vicino alla tua posizione, Google ti fornirà un elenco di pizzerie nelle vicinanze con le principali informazioni visibili:

  • Telefono.
  • Orari di apertura.
  • Categoria.
  • Recensioni.

Google-My-Business-costo

 

In un mio precedente articolo spiego meglio il modo in cui Google posiziona le aziende locali per rilevanza, distanza e importanza,

Nozioni di base sul Profilo dell’attività su Google (ex Google My Business)

Se il marketing digitale è un’attività in qualche modo nuova per te e la tua azienda, ci sono alcune nozioni di base da sapere ed è utile comprendere come gestire ed ottimizzare Google My Business e il valore che può offrire per la tua azienda.

>>>>Prima di tutto: sì, l’utilizzo di Google My Business è gratuito.

>>>>>>>E no, una scheda GMB non sostituisce il sito web della tua attività.

Devi sapere che tutte le informazioni della tua azienda che fornisci su Google My Business possono essere visualizzate in Ricerca Google e Google Maps e visibili in tutto il mondo ma soprattutto nella tua provincia se la tua azienda lavora prevalentemente in locale.

Se in precedenza hai utilizzato alcuni strumenti di Google per completare la tua attività (Google+, ad esempio) o se la tua attività è operativa da un po ‘di tempo, è probabile che la tua attività sia già elencata su Google My Business.

[Google Places per le aziende e la dashboard delle pagine Google+ erano i modi migliori per gestire le informazioni sulla tua attività in precedenza]

Entrambi sono stati aggiornati automaticamente alla piattaforma universale di Google, Google My Business.

Apertura di una scheda  Google My Business

Apriti prima di tutto una Gmail: un Account Gmail è il primo pre-requisito che dovrai avere per intestarti la tua azienda, amministrare in tutte le sue parti o dare in gestione ai tuoi collaboratori.

Per aprire il tuo account Gmail puoi seguire semplici passaggi partendo da qui: https://accounts.google.com

Ora ti spiegherò come richiedere la proprietà della tua scheda Google aziendale.

Cominciamo con il cercare la tua azienda su Google.

Vedrai che sulla colonna di destra di Google comparirà la scheda azienda

Google My Business assistenza

Vedi ho cercato in Google il mio nome “Alessio Fusè” e viene visualizzata la scheda corrispondente della scheda professionale GMB del mio studio.

Ora è necessario che tu verifichi che non compaia all’interno della scheda GMB la dicitura “Sei il proprietario di quest’attività?

Nel caso che compaia questa domanda, allora dovrai procedere immediatamente alla rivendica di proprietà. Più tempo passa, più stai perdendo delle opportunità di comparire in Google e perdendo potenziali clienti.

Cliccando su “Sei il proprietario di quest’attività?”  comparirà questa schermata che ti chiede di spedire la cartolina di verifica.

Controlla l’indirizzo che sia corretto in tutte le sue parti ed inserisci un nome di contatto. Questo servirà soprattutto se la tua è una società con dipendenti e la cartolina dovrà arrivare nelle tue mani!

Google My Business assistenza

Clicca su SPEDISCI ed attendi fino ad un massimo di 12 giorni l’arrivo della busta Google.

All’interno troverai una cartolina con un codice di verifica di 5 numeri che andrà inserito all’interno della scheda GMB della tua attività.

Nei giorni di attesa della cartolina, avrai già la possibilità di modificare e implementare la tua scheda GMB ma con possibilità limitate.

Intanto verifica di avere accesso da qui: business.google.com

Ovviamente per accedervi dovrai essere loggato con la gmail con cui hai richiesto la proprietà.

Fino a quando non avrai inserito il codice di verifica, comparirà nella tua scheda GMB il pulsante “Inserisci codice”.

Nell’attesa di ricevere la cartolina…

Puoi cominciare a configurare i dati della tua scheda!

In questo mio precedente articolo ti spiego nel dettaglio quali sono i dati di maggior rilievo e cioè Name, Address, Phone (NAP),  orari di apertura e categoria della tua azienda.
Assicurati di trovare la migliore categoria pertinente per la tua attività. Ci sono molte varianti tra cui scegliere, ma dovrebbe essercene almeno una che riassuma la tua attività nel modo migliore e più accurato.

Ti verrà quindi chiesto anche se desideri “aggiungere un luogo che i clienti possono visitare, come un negozio o un ufficio?”

Si tratta di informazioni preziose poiché molte aziende operano come attività che operano in aree coperte dal servizio ma non consentono ai clienti di accedere ai punti vendita fisici.

In questi casi, la posizione specifica dell’attività non verrà visualizzata su Google Maps.

Tuttavia, l’attività verrà comunque visualizzata per le ricerche pertinenti nella sua area di servizio!

Per le attività che operano in una specifica area di servizio e non vogliono che la posizione effettiva del negozio fisico venga visualizzata su Maps, seleziona le aree coperte dal servizio che riguardano l’attività.

Una volta fatto questo, ricordati sempre di salvare le modifiche e infine, verificalo per renderlo visibile e attivo.

Conclusioni

Il tema è uno e semplice: Google My Business è GRATIS.
Google NON lo vende, quindi non ti chiama o non manda nessuno per proporti nulla e tu non devi pagare per ‘entrare’ in Google o in Google Maps!

Il tuo sito, la tua presenza online viene automaticamente indicizzata dai motori di ricerca (poi ovviamente nel tempo deve essere migliorata grazie a tecniche di posizionamento SEO ecc ecc…), e la scheda di Google My Business, una volta richiesta la proprietà, la compili e la modifichi tu.

Ovvio poi ci sono tecniche per migliorare la scheda e se mi segui da tempo ti ho già spiegato cosa dovresti fare.

Certo che però se sei pigro o non hai intenzione di occuparti di questa attività puoi sempre Contattarmi per sapere come migliorare i tuoi risultati online 🙂

Mi puoi chiedere un servizio di piccola consulenza che non dura più di 1 ora e magari decidere di iniziare un percorso di formazione che ti potrà aiutare ad essere autonomo nella gestione anche dei tuoi profili social.

Si va bene Alessio ma ora mi stai chiedendo te dei soldi per il tuo tempo?

Ovvio che il mio tempo ha un valore ed il tempo che ti potrò dedicare ha un costo e sarà fatturato, è il mio lavoro 🙂

Ma un conto è vendere la propria esperienza, la consulenza, la formazione per trasferire nozioni, un altro è truffare le persone presentandosi per chi non si è, vendendo qualcosa che non è possibile vendere a dei costi oltretutto assurdi.

Spero di esserti stato d’aiuto.

Ciao, alla prossima e Occhio alle truffe! 😉